Sfogliato da
Tag: croce

Capaci di essere feriti – Gv 19,25-27

Capaci di essere feriti – Gv 19,25-27

In quel tempo, stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria madre di Clèopa e Maria di Màgdala.Gesù allora, vedendo la madre e accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco tuo figlio!». Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!». E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé. In perfetta continuità con la festa dell’esaltazione della croce di ieri, oggi siamo invitati ad abbassare un po’ lo sguardo sul…

Leggi tutto Leggi tutto

Alzare lo sguardo – Gv 3,13-17

Alzare lo sguardo – Gv 3,13-17

In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo: «Nessuno è mai salito al cielo, se non colui che è disceso dal cielo, il Figlio dell’uomo. E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna.Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. Dio, infatti, non ha mandato il Figlio…

Leggi tutto Leggi tutto

Calcoli e progetti

Calcoli e progetti

Gesù sa essere proprio scostante, al limite dell’antipatico quando vuole. Di fronte ad una folla numerosa non cerca di accattivarsela, anzi, sembra aspettare proprio il momento giusto per dire cose che gli porteranno soltanto astio e risentimento. In questa XXIII settimana del tempo Ordinario anno C (Lc 14,25-33), siamo messi di fronte a un momento decisivo del Vangelo di Luca, dove i discorsi di Gesù iniziano a essere chiari e scomodi: compare il tema della croce e del rapporto con…

Leggi tutto Leggi tutto

Madre vicina – Gv 19,25-27

Madre vicina – Gv 19,25-27

In quel tempo, stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria madre di Clèopa e Maria di Màgdala.Gesù allora, vedendo la madre e accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco tuo figlio!». Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!». E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé. Nel vangelo di Giovanni la «madre di Gesù» appare solo due volte: a Cana in occasione del primo segno posto per…

Leggi tutto Leggi tutto

Alza lo sguardo – Gv 3,13-17

Alza lo sguardo – Gv 3,13-17

In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo:«Nessuno è mai salito al cielo, se non colui che è disceso dal cielo, il Figlio dell’uomo. E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna.Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna.Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo…

Leggi tutto Leggi tutto

Madre – Gv 19,25-34

Madre – Gv 19,25-34

In quel tempo, stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria madre di Clèopa e Maria di Màgdala.Gesù allora, vedendo la madre e accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco tuo figlio!». Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!». E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé.Dopo questo, Gesù, sapendo che ormai tutto era compiuto, affinché si compisse la Scrittura, disse: «Ho sete». Vi era lì un vaso…

Leggi tutto Leggi tutto

Pedagogia della prossimità – Gv 19,25-27

Pedagogia della prossimità – Gv 19,25-27

In quel tempo, stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria madre di Clèopa e Maria di Màgdala.Gesù allora, vedendo la madre e accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco tuo figlio!». Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!». E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé. Dopo la festa dell’esaltazione della croce, la liturgia non sposta lo sguardo molto lontano. Il giorno dopo – cioè oggi –…

Leggi tutto Leggi tutto

Attraverso la croce – Gv 3,13-17

Attraverso la croce – Gv 3,13-17

In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo: «Nessuno è mai salito al cielo, se non colui che è disceso dal cielo, il Figlio dell’uomo. E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna.Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. Dio, infatti, non ha mandato il Figlio…

Leggi tutto Leggi tutto

0Shares