Sfogliato da
Categoria: Una parola in più

A volte una parola in più è qualcosa di importante, che dà un po’ più di luce alla nostra quotidianità.

Ogni giovedì proviamo a condividere una riflessione, un approfondimento sulla realtà attuale, su pagine di cronaca recenti, su un costume contemporaneo, alla luce del vangelo della domenica successiva.

Pensiamo che riflettere insieme possa essere un’arma potente, un modo intelligente, alternativo all’opposizione muro-contro-muro o all’accettazione a-critica di ciò che accade.

A volte basta una parola in più.

Scendere dal monte

Scendere dal monte

Questa volta è davvero difficile non chiederti di poter salire con te sul monte, Signore. Portaci con Pietro, Giacomo e Giovanni: non lasciarci qui a terra a riempirci gli occhi di terribili scene di guerra e pianto. Perfino gli ospedali vengono colpiti e distrutti da bombe intelligenti guidate dalla mano di uomini sempre più stupidi. Non lasciarci a riempire il cuore di amarezza per quello che sta succedendo alle porte di casa, ma che non ha mai smesso di accadere…

Leggi tutto Leggi tutto

Pane, potere e fantasia (poca se si continua a fare guerra)

Pane, potere e fantasia (poca se si continua a fare guerra)

Nella prima domenica di Quaresima anno C (Lc 4,1-13), siamo portati nel deserto dove fare i conti con noi stessi, sperimentare fame, sete, desideri inconfessabili. Di fronte a tutto questo ci viene chiesto se ci fidiamo di Dio, se ci fidiamo del fatto che i figli di Dio possano davvero vivere di un pane che non si procurano con le loro mani, di un potere che non avveleni la loro vita e di una fiducia che li possa sostenere anche…

Leggi tutto Leggi tutto

Senza un maestro

Senza un maestro

Nei versetti iniziali del brano di Vangelo di questa ottava domenica del Tempo Ordinario (Lc 6,39-45), leggiamo un invito, neppure tanto velato, a riconoscere quale sia il posto giusto nella vita. Volere ergersi a guide quando non vi siano le condizioni per poterlo essere non ha senso. Volere condurre, quando sarebbe più opportuno lasciarsi condurre, porta soltanto a un prevedibile disastro. Ogni ruolo per essere esercitato e vissuto al meglio ha bisogno di preparazione: mi ha sempre colpito l’umiltà di…

Leggi tutto Leggi tutto

Smettere di giocare alla guerra

Smettere di giocare alla guerra

Quando si riflette sul senso della vita e della pratica religiosa, soprattutto ai più giovani, viene in mente il fatto che l’esistenza del credente sia segnata principalmente da quello che non può fare: una prospettiva tutta al negativo che fa della vita di fede un cammino di privazione e mortificazione. Un’idea grossolana e distorta che ancora segna profondamente alcuni aspetti della pastorale ci presenta i comandamenti come la sintesi di questa prospettiva, come a definire che sia necessario stabilire dei…

Leggi tutto Leggi tutto

Guardarsi l’ombelico

Guardarsi l’ombelico

Le beatitudini di cui ci parla la pagina del Vangelo di Luca per questa sesta domenica del tempo Ordinario anno C (Lc 6,20-26), ci consegnano uno dei tratti più paradossali dell’intera Scrittura: siamo messi di fronte ad una promessa di felicità piena a partire dalla descrizione della condizione di massima povertà e infelicità apparente. Gesù, nella versione di Luca che si differenzia da quella riportata al capitolo quinto del Vangelo di Matteo, sceglie una scenografia del racconto differente, ambientando il…

Leggi tutto Leggi tutto

Le reti vuote

Le reti vuote

Ogni storia di vocazione che si rispetti ha inizio da un vuoto, da un’assenza, da una mancanza: per quanto possa sembrare paradossale è questo che mette in moto un vero cammino di ricerca. Non sono le qualità che abbiamo, i numeri o le capacità che ci dicono verso quale futuro dobbiamo indirizzarci, ma è la consapevolezza che ci manca qualcosa a diventare il vero motore di una sana ricerca interiore e di un approccio vero alla vita e al futuro….

Leggi tutto Leggi tutto

Ricerca

Ricerca

Lo strano brano che ci presenta la liturgia di questa terza domenica del tempo Ordinario anno C (Lc 1,1-4; 4,14-21) è l’insieme di due differenti racconti presi dall’inizio del Vangelo di Luca e dal capitolo quarto, dove si descrivono i primi passi della predicazione pubblica di Gesù: si raccolgono in un continuum due differenti inizi, quello pensato dall’evangelista per l’intero Vangelo e quello previsto come apertura della sezione narrativa sul ministero di Gesù in Galilea. In realtà sarebbe molto complicato…

Leggi tutto Leggi tutto

Vino di gran classe

Vino di gran classe

Oggi si parla di vino: proprio in questi giorni è uscita la classifica dei dieci vini italiani più pregiati dell’anno. Mi sono immaginato la soddisfazione dei produttori che vedono così riconosciuta la bontà delle proprie fatiche e del proprio lavoro: mi sono però anche chiesto che cosa possa spingere a produrre vini sempre più pregiati se non la convinzione di poterne trovare ancora uno migliore. Credo che non sarebbe davvero possibile rimanere a certi livelli di produttività se non nella…

Leggi tutto Leggi tutto

Stupirsi dell’incontro

Stupirsi dell’incontro

Ci sono incontri e incontri, alcuni si trasformano in scontri, ma la dimensione veramente umana dell’incontro dovrebbe essere quella capace di riconoscere la vita e generarla. Quando un incontro è mosso dall’urgenza di condividere la presenza di Dio, allora è messo in movimento da una fretta sana che ci impedisce di rimanere fermi e chiusi in noi stessi. Quando l’incontro è motivato dalla voglia di annunciare le cose belle della vita, quelle che Dio realizza a partire dalla nostra disponibilità,…

Leggi tutto Leggi tutto

Libero

Libero

Esistono anche le belle notizie: Patrick Zaki è libero, meglio, la sua vicenda giudiziaria è ancora lontana dal chiudersi, ma intanto ha potuto godere della possibilità di tornare a casa e di attendere i prossimi sviluppi confortato dall’affetto della sua famiglia e di chi gli vuole bene. Nelle sue prime dichiarazioni ci ha tenuto a ringraziare l’Italia, ma quello che mi ha colpito di più è che abbia espresso il desiderio di tornare a Bologna per completare il suo ciclo…

Leggi tutto Leggi tutto

0Shares