Dritti al bersaglio – Lc 9,51-56

Dritti al bersaglio – Lc 9,51-56

Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, Gesù prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme e mandò messaggeri davanti a sé.Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per preparargli l’ingresso. Ma essi non vollero riceverlo, perché era chiaramente in cammino verso Gerusalemme.Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?». Si voltò e li rimproverò. E…

Leggi tutto Leggi tutto

Il piccolo nel grande (mai viceversa) – Lc 9,46-50

Il piccolo nel grande (mai viceversa) – Lc 9,46-50

In quel tempo, nacque una discussione tra i discepoli, chi di loro fosse più grande.Allora Gesù, conoscendo il pensiero del loro cuore, prese un bambino, se lo mise vicino e disse loro: «Chi accoglierà questo bambino nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato. Chi infatti è il più piccolo fra tutti voi, questi è grande».Giovanni prese la parola dicendo: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demòni nel tuo nome e glielo abbiamo…

Leggi tutto Leggi tutto

Tagliare per vivere (e non per morire)

Tagliare per vivere (e non per morire)

La violenza su se stessi, di cui ci parla il Vangelo di questa XXVI domenica del Tempo Ordinario Anno B (Mc 9,38-43.45.47-48), è molto lontana dalla violenza inflitta per un malinteso senso di giustizia agli uomini e alle donne di ogni tempo, anche oggi purtroppo in molte parti del mondo. Ci si arroga il diritto di applicare la legge del taglione rispetto a uomini e donne ritenute colpevoli di qualche reato: li si priva di una parte del corpo per…

Leggi tutto Leggi tutto

Adulti – Lc 9,18-22

Adulti – Lc 9,18-22

Un giorno Gesù si trovava in un luogo solitario a pregare. I discepoli erano con lui ed egli pose loro questa domanda: «Le folle, chi dicono che io sia?». Essi risposero: «Giovanni il Battista; altri dicono Elìa; altri uno degli antichi profeti che è risorto».Allora domandò loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Pietro rispose: «Il Cristo di Dio».Egli ordinò loro severamente di non riferirlo ad alcuno. «Il Figlio dell’uomo – disse – deve soffrire molto, essere rifiutato dagli…

Leggi tutto Leggi tutto

Caro Erode – Lc 9,7-9

Caro Erode – Lc 9,7-9

In quel tempo, il tetràrca Erode sentì parlare di tutti questi avvenimenti e non sapeva che cosa pensare, perché alcuni dicevano: «Giovanni è risorto dai morti», altri: «È apparso Elìa», e altri ancora: «È risorto uno degli antichi profeti».Ma Erode diceva: «Giovanni, l’ho fatto decapitare io; chi è dunque costui, del quale sento dire queste cose?». E cercava di vederlo. Caro Erode, temo non basti tagliare teste per dormire tranquilli. Non serve individuare un nemico e buttargli addosso tutta la…

Leggi tutto Leggi tutto

Strumenti essenziali- Lc 9,1-6

Strumenti essenziali- Lc 9,1-6

In quel tempo, Gesù convocò i Dodici e diede loro forza e potere su tutti i demòni e di guarire le malattie. E li mandò ad annunciare il regno di Dio e a guarire gli infermi. Disse loro: «Non prendete nulla per il viaggio, né bastone, né sacca, né pane, né denaro, e non portatevi due tuniche. In qualunque casa entriate, rimanete là, e di là poi ripartite. Quanto a coloro che non vi accolgono, uscite dalla loro città e…

Leggi tutto Leggi tutto

Imposte – Mt 9,9-13

Imposte – Mt 9,9-13

In quel tempo, mentre andava via, Gesù, vide un uomo, chiamato Matteo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì.Mentre sedeva a tavola nella casa, sopraggiunsero molti pubblicani e peccatori e se ne stavano a tavola con Gesù e con i suoi discepoli. Vedendo ciò, i farisei dicevano ai suoi discepoli: «Come mai il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai peccatori?».Udito questo, disse: «Non sono i sani che hanno bisogno…

Leggi tutto Leggi tutto

Luce – Lc 8,16-18

Luce – Lc 8,16-18

In quel tempo, Gesù disse alla folla:«Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la mette sotto un letto, ma la pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce.Non c’è nulla di segreto che non sia manifestato, nulla di nascosto che non sia conosciuto e venga in piena luce.Fate attenzione dunque a come ascoltate; perché a chi ha, sarà dato, ma a chi non ha, sarà tolto anche ciò che crede di avere». In una…

Leggi tutto Leggi tutto

Il potere in un abbraccio

Il potere in un abbraccio

A leggere le notizie di questi giorni c’è da mettersi le mani nei capelli: il Vangelo di domenica prossima (Mc 9,30-37) ci descrive un bambino messo al centro, abbracciato da Gesù e presentato come modello di riferimento per chiunque voglia accogliere davvero la presenza di Dio. Accogliere nel nome di Gesù chi non può offrire nulla in cambio, proprio come un bambino, chi risulta indifeso e piccolo, bisognoso di cura e sicurezza, vuol dire aprirsi all’incontro vero con il Dio della…

Leggi tutto Leggi tutto

Perdono e imbarazzo – Lc 7,36-50

Perdono e imbarazzo – Lc 7,36-50

In quel tempo, uno dei farisei invitò Gesù a mangiare da lui. Egli entrò nella casa del fariseo e si mise a tavola. Ed ecco, una donna, una peccatrice di quella città, saputo che si trovava nella casa del fariseo, portò un vaso di profumo; stando dietro, presso i piedi di lui, piangendo, cominciò a bagnarli di lacrime, poi li asciugava con i suoi capelli, li baciava e li cospargeva di profumo.Vedendo questo, il fariseo che l’aveva invitato disse tra…

Leggi tutto Leggi tutto