Sfogliato da
Autore: Giovani&Dehoniani

Misericordia o sacrificio? – Mt 9,9-13

Misericordia o sacrificio? – Mt 9,9-13

In quel tempo, mentre andava via, Gesù, vide un uomo, chiamato Matteo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì.Mentre sedeva a tavola nella casa, sopraggiunsero molti pubblicani e peccatori e se ne stavano a tavola con Gesù e con i suoi discepoli. Vedendo ciò, i farisei dicevano ai suoi discepoli: «Come mai il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai peccatori?».Udito questo, disse: «Non sono i sani che hanno bisogno…

Leggi tutto Leggi tutto

Peter Pan – Lc 8,19-21

Peter Pan – Lc 8,19-21

In quel tempo, andarono da Gesù la madre e i suoi fratelli, ma non potevano avvicinarlo a causa della folla. Gli fecero sapere: «Tua madre e i tuoi fratelli stanno fuori e desiderano vederti». Ma egli rispose loro: «Mia madre e miei fratelli sono questi: coloro che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica». Carne e sangue, fossero anche quelli della madre e dei fratelli di Gesù, sono sottomessi alle leggi di questo mondo, alle sue dinamiche,…

Leggi tutto Leggi tutto

Da seme a luce – Lc 8,16-18

Da seme a luce – Lc 8,16-18

In quel tempo, Gesù disse alla folla:«Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la mette sotto un letto, ma la pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce.Non c’è nulla di segreto che non sia manifestato, nulla di nascosto che non sia conosciuto e venga in piena luce.Fate attenzione dunque a come ascoltate; perché a chi ha, sarà dato, ma a chi non ha, sarà tolto anche ciò che crede di avere». Gesù ha…

Leggi tutto Leggi tutto

Onesta scaltrezza

Onesta scaltrezza

Parlare di ricchezza in tempi di crisi economica è sempre un discorso molto scivoloso e scomodo: eppure il Vangelo di questa venticinquesima domenica del Tempo Ordinario (Lc 16,1-13), lo fa con molta chiarezza e con la solita naturalezza che gli permette di attraversare ogni tempo e ogni stagione della cultura umana, con la stessa efficacia e profondità. Chi sa trattare con verità le cose fondamentali della vita non ha paura di parlare e ricorda a tutti che certe cose rimangono…

Leggi tutto Leggi tutto

Superapostole – Lc 8,1-3

Superapostole – Lc 8,1-3

In quel tempo, Gesù se ne andava per città e villaggi, predicando e annunciando la buona notizia del regno di Dio.C’erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da infermità: Maria, chiamata Maddalena, dalla quale erano usciti sette demòni; Giovanna, moglie di Cuza, amministratore di Erode; Susanna e molte altre, che li servivano con i loro beni. Deve essere sfuggita dalla penna di Luca questa breve annotazione di un paio di versetti,…

Leggi tutto Leggi tutto

Capaci di essere feriti – Gv 19,25-27

Capaci di essere feriti – Gv 19,25-27

In quel tempo, stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria madre di Clèopa e Maria di Màgdala.Gesù allora, vedendo la madre e accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco tuo figlio!». Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!». E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé. In perfetta continuità con la festa dell’esaltazione della croce di ieri, oggi siamo invitati ad abbassare un po’ lo sguardo sul…

Leggi tutto Leggi tutto

Alzare lo sguardo – Gv 3,13-17

Alzare lo sguardo – Gv 3,13-17

In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo: «Nessuno è mai salito al cielo, se non colui che è disceso dal cielo, il Figlio dell’uomo. E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna.Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. Dio, infatti, non ha mandato il Figlio…

Leggi tutto Leggi tutto

Un frutto che non si perde – Lc 7,11-17

Un frutto che non si perde – Lc 7,11-17

In quel tempo, Gesù si recò in una città chiamata Nain, e con lui camminavano i suoi discepoli e una grande folla.Quando fu vicino alla porta della città, ecco, veniva portato alla tomba un morto, unico figlio di una madre rimasta vedova; e molta gente della città era con lei.Vedendola, il Signore fu preso da grande compassione per lei e le disse: «Non piangere!». Si avvicinò e toccò la bara, mentre i portatori si fermarono. Poi disse: «Ragazzo, dico a…

Leggi tutto Leggi tutto

Interesse e gratuità – Lc 7,1-10

Interesse e gratuità – Lc 7,1-10

In quel tempo, Gesù, quando ebbe terminato di rivolgere tutte le sue parole al popolo che stava in ascolto, entrò in Cafàrnao.Il servo di un centurione era ammalato e stava per morire. Il centurione l’aveva molto caro. Perciò, avendo udito parlare di Gesù, gli mandò alcuni anziani dei Giudei a pregarlo di venire e di salvare il suo servo. Costoro, giunti da Gesù, lo supplicavano con insistenza: «Egli merita che tu gli conceda quello che chiede – dicevano –, perché…

Leggi tutto Leggi tutto

Difetti di prospettiva – Lc 6,39-42

Difetti di prospettiva – Lc 6,39-42

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola:«Può forse un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutti e due in un fosso? Un discepolo non è più del maestro; ma ognuno, che sia ben preparato, sarà come il suo maestro.Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? Come puoi dire al tuo fratello: “Fratello, lascia che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio”,…

Leggi tutto Leggi tutto

0Shares